Ocse

Ocse, disoccupazione marzo in lieve calo La disoccupazione nell'area Ocse nel mese di marzo ha registrato un lieve calo, passando dall'8,1 all'8%.
Lo comunica l'organizzazione parigina, aggiungendo però  che ''la piccola flessione nasconde diversi andamenti nei vari Paesi''.
In valori assoluti, a marzo c'erano 48,3 milioni di persone senza lavoro nell'area Ocse, 0,4 milioni in meno rispetto a febbraio, ma ancora 13,6 milioni in più rispetto a luglio 2008, vale a dire l'inizio della grande crisi.
Nell'area euro, il tasso di disoccupazione ha infatti raggiunto un nuovo record al 12,1% (un punto in più), con l'Italia che è rimasta stabile all'11,5%.
La disoccupazione è cresciuta anche in Canada (al 7,2%), mentre è diminuita negli Stati Uniti, in Giappone e in Corea del Sud.
L'Ocse segnala anche che il tasso disoccupazione per gli uomini è lievemente sceso, al 7,9%, ed è di un punto percentuale inferiore al record negativo segnato nell'ottobre del 2009.
Per quanto riguarda invece le donne, con un tasso pari all'8,1% siamo solo 0,1 punti percentuali sotto al record negativo dell'8,2% segnato a dicembre 2012.
Per i giovani, infine, l'Ocse evidenzia che il tasso generale rimane invariato al 16,5%, 0,8 punti sotto il picco di settembre 2009, ma sempre 3,5 punti sopra ai l

Leggi tutto l'articolo