Ode al Socrate (pubblico rompicoglioni) della mia città.

Ci sono poi tante vite mediocri...
agiate, pasciute della sicurezza di molte piccole soddisfazioni.
Di quelle vite che sono valse la pena di essere vissute, magari per un pugno di momenti speciali: quelli che per te sono i momenti speciali, sono gli stessi momenti di migliaia di persone, gli stessi che hanno suscitato  quel sentimento di esclusiva specialità; ma forse è proprio questa la ragione per cui danno questo senso di sicurezza: sono già stati provati e approvati da innumerevoli persone, praticamente da tutti, se vivi in una piccola città di provincia.
E di questo ne vai magari persino fiero.
Certo, male andando, non sarai mai come quel pezzo di merda che, alla fermata dei semafori, rompe i coglioni, insulta, sfotte e impreca contro tutti.
Se invece sei un pezzo di merda...
un vero pezzo di merda con le palle! Uno stronzo confesso e conclamato. Il questuante rompicoglioni, drogato e sedizioso della tua città. Oramai niente da perdere e da nascondere.
Quando fermo al semaforo, un gruppetto bene di fighettine...
puoi permetterti finalmente di gridar loro onestamente e sinceramente tutta la tua voglia di infilarci dentro il naso.

Leggi tutto l'articolo