Odio e dintorni: Fake e Flame, Alleanze

  La  comunicazione nel web genera una variante (rischiosa) di intromissione nelle sfere personali per via della sua stessa struttura di alcuni Social ad esempio Facebook o altri: liste amici/ blog/passaggi loggati, (sloggati)  inviti amici, sfilata di profili, post, contropost, commenti blindati, liste nere,  pubblicità, eccetera.
Questi strumenti possono essere utilizzati per generare il Flame.
Anche le azioni meno significative possono essere strumentalizzate dal Fake (FS- FSE) che vuole alimentare il flame verso l'OAP o semplicemente oggetto perduto, OP.
Utenti al di sopra di ogni sospetto lo fanno e si alleano con i fakes o permettono ai FAKES di produrre flame nei blog.
Assieme proseguono nelle invenzioni contro il soggetto o oggetto amato perduto o l'utente che dir si voglia è oggetto delle azioni del FAKE STALKER.  Si possono osservare la lista delle fantasie dei fakes e degli utenti coalizzati che si aggiorna progressivamente con offese, intimidazioni, diffusione della sfera privata, pareri denigratori, passaparola di pregiudizi.  Perchè denigrare è fico sino a produrre dei veri sfregi verso l'OAP e l'OP.
Vedremo chi e come nei prossimi post.
Presentarsi dunque con informazioni "utili", entrare in lista di utenti come talpa e persona credibile e degna serve al fake per alimentare le fiamme del FLAME,  azioni di trollismo puro atto a provacare reazioni più o meno collettive verso l'utente "prescelto" o l'amor perduto (OAP) come  estremo rimedio della cura del bastone (propinato dallo FSE nei confronti dell'OPA non "recuperabile" sotto il profilo del possesso e processo d'amore d'amore).
Ma in fondo una community è anche  uno spazio di pettegoli.
E  il Fake fa una gran bella vita.
continua mIS^

Leggi tutto l'articolo