Odissea nella sanità pubblica

Chi è sopravvissuto indenne alle miriadi di pratiche che bisogna espletare, se ci si rivolge alla sanità pubblica, può capire.
Che sia un insignificante intervento di chirurgia cutanea o il sottoporsi ad una terapia più importante per contrastare una malattia infettiva; la vaccinazione obbligatoria, per cui i tempi d'attesa si allungano fino a diradarsi completamente, o l'asportazione di un menisco, la strada da percorrere prima di avere la possibilità di cure adeguate è lunga ed irta di ostacoli.
Almeno qui in Campania.
Così può accadere di dover presentare e ripresentare l'impegnativa del medico di famiglia, quasi sempre errata nei codici e nella forma, guarda caso proprio ogni volta che uno avrebbe diritto all'esenzione per una determinata prestazione.
Ma finalmente ottenuta la preziosa carta, dopo file interminabili e ore ed ore del proprio tempo regalato al niente, comincia l'ancor più difficile ricerca della struttura ospedaliera più idonea con annesso medico specialista a c...

Leggi tutto l'articolo