Ogni DELFINO'è (b)bello a mammà soja vol 3

Nudi e crudi: i POnterotto dolphins Da chi non ha mai giocato a chi non dovrebbe farlo.
Leggete e rabbrividite.
  Michele Smaldore (giovinastro) 70 chili su e giù per la fascia.
Se il pallone non è troppo pesante fa anche un paio di cross.
Ruolo: ala di pipistrello.
Voto: 6 politico Degl’Innocenti Fulvio Elettricista Fiom (hei, ne esistono ancora!), ha bruciature di primo grado su tutto il corpo, una pancia incredibile, una potenza spaventosa, un tocco di palla scandaloso, un coraggio leonino.
Ruolo: libero di attaccare.
Voto: 7 da yes man.
Vittorio Ancillotti (ex giovane) La sua parola preferita è "Scusa".
Si scusa quando fa un fallo, quando lo subisce e soprattutto quando sbaglia un passaggio: trecento volte ad allenamento! Ruolo: marcatore petulante e autore di gol leggendari.
Voto: torna presto Vitt.
Simone El Flaco Munoz Trenza Mugnai (Do Nascimiento) Con tre nuove vere punte in squadra, Simo (3 gol in 5 campionati) avrebbe avuto mille scuse per abbandonare con onore: gravi impegni di lavoro, matrimonio in vista, corso di terracotta.
Invece è rimasto per - trattenetevi dal ridere - giocarsi il posto.
Ruolo: crociato.
Voto: 10 per la fede Stefano Dimitrio Vent’anni e non meritarli: arrivato per rinforzare la squadra, ha imparato subito le cattive abitudini dei quarantenni lavativi.
Pigrizia e svogliatezza in allenamento evidenziano le qualità tecnico atletiche in partita.
I Dolphins hanno trovato degno erede per il futuro.
Lorenzo Dei (giovane senza potere) Vitt si è lambiccato il cervello per trovargli un ruolo, sia pur di rincalzo, visto che come come regista non imposta, come libero non libera, come mediano non media, come marcatore non marca.
Perciò lo fa giocare centravanti boa.
Dove, per l'appunto, bisognerebbe saper attaccare mediare, marcare e impostare.
Voto: 20 (presenze) al massimo.
Andrea Baco Calonaci Ha fatto la prima e unica uscita di piede a Montespertoli, ovvero dopo tredici anni di inattività.
Mentre aspettiamo ancora la prima in presa alta, annotiamo decine di urli furiosi, centinaia di rilanci in fallo laterale, cinque gol subiti in una partita.
Tutto questo, assieme a qualche parata (cinque o sei), ne fanno un vero Dolphins-tipo.
Go dolphins Go!!!

Leggi tutto l'articolo