Oibò

sì, lo ammetto!! per quanto il cervello possa essere estremamente rivolto a destra, la mia vita sentimentale ha una piega decisamente a sinistra, oserei dire, che ho il cuore filocomunista!! eh si, è proprio così!! quando si tratta di sentimenti ed emozioni non riesco a considerare l'idea del mio o del tuo..
cioè, sentirmi dire da una donna "sono tua" non mi suscita così tante emozioni e piacere come la frase "adoro donarmi a te".
sarò pazzo io, ma giuro che considerare una persona estranea come mia proprietà mi fa venire il vomito, non parliamo poi dell'idea di essere di proprietà di qualcun altro!! sono anni che l'apartheid è stata abolita, non vorremo mica ripristinarla nel 2010??!! le persone non devono sentirsi schiave dei sentimenti, ma libere di vivere e donarsi col cuore a chi sa muovere in loro sentimenti mai provati prima, mantendo un'integrità individuale salda e forte!! sono convinto che se tutte le persone fossero in grado di valutare oggettivamente il proprio valore, non si permetterebbero mai di svendersi per emozioni o sentimenti.
questo non significa che non valga la pena sputtanarsi per un'emozione, anzi, sono un vivo sostenitore del contrario!! credo solo che non sia giusto abnegare se stessi in nome dell'amore!! se una persona ci ama, non dovrebbe chiederci di rinnegare il nostro essere!! è per questo motivo che mi sento comunista, forse anche per giustificare la mia indole da traditore..
ma soprattutto perché non reputo giusto considerarsi ed considerare gli altri come oggetti da scambiare al mercato!! io non voglio essere di nessuno, ma mi piace donarmi alle persone che amo!!

Leggi tutto l'articolo