Oleodotti minacciati Arrivano i vigilantes

Cronaca 09 ottobre 2015 Oleodotti minacciati Arrivano i vigilantes TORTONA.
Vigilanza privata, verifiche più frequenti e nuovi strumenti permanenti di controllo sono le misure che l'Eni ha annunciato di intendere adottare al più presto per aumentare la sicurezza attorno all'oleodotto che negli ultimi mesi è stato già due volte oggetto di tentativo di furto di carburanti, con effrazioni che hanno accusato fuoriuscita di benzina e conseguente inquinamento di terreni e falde acquifere dalla località Rondò fino al territorio del comune di Castelnuovo Scrivia.
Ieri in comune a Tortona il sindaco Gianluca Bardone e l'assessore all'ambiente Davide Fara hanno convocato i vertici dell'Eni, presenti con figure dirigenziali di massimo livello nazionale e con i responsabili dei settori ambiente e sicurezza: “Due tentativi di furto in pochi mesi dimostrano un rischio forte e una frequenza preoccupante, è necessario conoscere quali misure l'azienda intenda mettere in atto per il futuro per scongiurare episodi simili e tutelare il territorio dal rischio inquinamento”, ha chiesto il sindaco; l'azienda ha evidenziato che fino a poco tempo fa i tentativi di furto erano pochissimi l'anno sull'intero territorio nazionale, ma per la crisi economica i casi stanno aumentando in modo preoccupante.
Le misure concrete prevedono praticamente da subito l'istituzione di un servizio di pattugliamento lungo il corso dell'oleodotto, da affidare a istituti di vigilanza privata, in modo da fungere da controllo e da deterrente, sopratutto per le zone più vicine a strade e arborate; per i controlli, verranno anticipati rispetto alle periodicità abituali utilizzando uno strumento in grado di verificare la consistenza delle tubazioni e quindi indicare i punti di eventuali rotture dei tubi; inoltre si conta di accelerare alla prossima primavera l'installazione di sensori che diano allarme immediato in caso di manomissione.
L'Eni conta inoltre di installare più piazzometri, ovvero i punti di prelievo e verifica della quantità di liquido presente nei vari punti della tubazione.
Stefano Brocchetti http://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2015/10/09/news/oleodotti-minacciati-arrivano-i-vigilantes-1.12237476

Leggi tutto l'articolo