Olimpiadi - Tennis finali singolare

Nadal festeggia il suo primo giorno da numero uno della classifica mondiale conquistando a Pechino, per sè e per la Spagna, la medaglia d'oro nel singolare maschile del torneo di tennis.
Dopo aver sofferto in semifinale contro il serbo Novak Djokovic (che nella finalina per il bronzo ha battuto 6-3/7-6 lo statunitense Blake), il ragazzo di Manacor ha sconfitto nell'atto conclusivo il cileno Fernando Gonzalez per 6-3/7-6/6-3.
Gonzalez, che quattro anni fa ad Atene vinse il bronzo, si è così consolato con l'argento.
Anche Elena Dementieva ha fatto meglio rispetto al passato (a Sydney 2000 perse la finale contro Venus Williams) mettendosi al collo la medaglia più preziosa in un singolare femminile dominato dalle russe.
Dopo che Vera Zvonareva aveva battuto Li Na per 6-0/7-5, la sfida in famiglia tra Elena e Dinara Safina è stata decisa dal servizio: incredibile il numero di doppi falli della Safina (che era imbattuta da 15 incontri), ben 17 di cui 9 nel set conclusivo, ai quali la Dementieva ha risposto limitando i danni (solo tre) nel fondamentale in cui ha sempre sofferto.
Così, dopo che Dinara aveva vinto il primo set per 6-3 e aveva rimontato il secondo da 1-4 cedendolo però 7-5, nel terzo ha mantenuto il servizio solo una volta su quattro lasciando la vittoria alla Dementieva per 6-3.
A suo dire, Elena aspettava questo momento da quando aveva otto anni.
Meglio tardi che mai.
Nei prossimi giorni farò un riepilogo di tutto quanto è successo a Pechino 2008 nel tennis.

Leggi tutto l'articolo