Olimpiadi pugilato: finale Pesi massimi, per Russo sfuma l'oro, dismesso lascia l'oro al Russo Chakhkiev

Olimpiadi Pesi massimi: per Russo sfuma l'oro Azzurro sconfitto in finale dal russo Chakhkiev, e' argento Clemente Russo ha vinto la medaglia d'argento nel torneo olimpico di pugilato, categoria pesi massimi.
In finale l'azzurro e' stato sconfitto 4-2 dal russo Rakhim Chakhkiev che si e' cosi' aggiudicato l'oro.
Le due medaglie di bronzo sono andate al cubano Osmai Acosta Duarte e allo statunitense Deontay Wilder.
PRIMO ROUND - Si comincia all'insegna dell'aggressività, con Chakhkiev che lega e prova ad intimorire Russo con qualche colpo proibito.
L'azzurro sceglie di provocare l'avversario, per poi schivare i suoi colpi e colpirlo d'incontro.
Il primo punto è di Chakhkiev, che si porta avanti poco prima del suono della prima campana.
SECONDO ROUND - Russo continua a ballare attorno all'avversario, ma deve incassare il colpo del 2-0 a 1'20" dalla fine.
L'azzurro riesce prima ad accorciare sul 2-1 e poi ad impattare proprio quando la ripresa volge al termine.
TERZO ROUND - Il 26enne campano prova a stuzzicare l'avversario, ballandogli intorno e invitandolo più volte al colpire.
I due legano spesso, e il punteggio non cambia: la sfida è in grande equilibrio.
QUARTO ROUND - Chakhkiev tocca subito portandosi sul 3-2.
Il russo approfitta del vantaggio per cercare di addormentare il match, legando ogni volta che può e riuscendo a toccare sul 4-2 a 40" dall'ultima campana.

Leggi tutto l'articolo