One hundred years

Mi sussurra all'orecchio mentre guida che questo è l'album più bello che si è consumato negli anni passati.
Quegli anni in cui io ero chissà dove e lui si sbatteva chissà chi.
Questa non è pornografia.Non so con chi sto vivendo.Cosa dovrei pensare quando ascolto queste note scure e guardo il tuo viso? Forse che c'è una qualche comunanza di sentire e che ci siamo trovati, anche se tardi? Cosa dovrei pensare, senza sentirmi accusata di pensare sempre troppo e che non c'è niente su cui riflettere?Non so con chi mi sto accompagnando e sto diventando sempre più nervosa.Ah, quindi io dovrei staccare la spina della testa e non pensare a come eri tu mentre ascoltavi queste cose? A chissà quali desideri ti stavi piegando e quali rabbie stavi macinando? Sei sicuro che questo sia amare?Non so chi tu sia, quando mi guardi e ti allontani.
Io ora godo solo delle distanze, visto le briciole che tu pretendi io debba accettare.
Tu, invece, non avrai di me nemmeno un indizio.
Quello che hai fatto tu...

Leggi tutto l'articolo