Onu: 'Orrori inimmaginabili' subiti da migranti in Libia

Migranti e rifugiati subiscono “orrori inimmaginabili” in Libia, denuncia un rapporto delle Nazioni Unite che descrive dettagliatamente in 61 pagine l’inferno degli abusi subiti da donne, bambini e uomini dal momento in cui entrano in Libia, durante la loro permanenza nel Paese e – se vi riescono – mentre tentano di attraversare il Mediterraneo.
“La stragrande maggioranza delle donne e delle adolescenti intervistate – si legge nel documento – ha riferito di essere stata violentata dai trafficanti”.