Operazione antipedofilia in tutta Italia: 14 arresti e 253 persone denunciate

  SEQUESTRATI MIGLIAIA DI VIDEO DI PORNOGRAFIA INFANTILE.
Perquisizioni ordinate dalla polizia postale di Catania in 300 locali di diverse città italiane   CATANIA - Quattordici persone arrestate in flagranza, 253 persone denunciate, oltre 300 perquisizioni locali in tutta Italia.
È il bilancio della maxi operazione antipedofilia «Smasher», eseguita dalla polizia postale di Catania con il diretto coordinamento del Centro Nazionale di Contrasto della pedopornografia on-line (Cncpo) di Roma e la collaborazione della polizia federale tedesca.
La polizia postale di Catania ha infatti eseguito oltre trecento perquisizioni locali in diverse città italiane nel corso di quella che gli investigatori definiscono la maggiore operazione antipedofilia mai compiuta in Italia.
La polizia postale ha anche denunciato, su disposizione della procura distrettuale di Catania, 253 persone per detenzione di materiale pedo-pornografico acquisito tramite internet.
// ARRESTI - Le quattordici persone arrestate in flagranza di reato sono state trovate in possesso di migliaia di video di pornografia infantile.
Come spiegano gli investigatori, l'indagine della polizia postale di Catania, coordinata dal procuratore aggiunto Marisa Scavo e dal sostituto Antonella Barrera, è tra le prime del genere ed ha riguardato video di pornografia infantile immessi su un sito estero.
Le indagini sono state compiute con il diretto coordinamento del Centro Nazionale di Contrasto della pedo-pornografia on line (Cncpo) di Roma e la collaborazione della polizia federale tedesca.

Leggi tutto l'articolo