Ora legale/ora solare

Sembrerò strana, e forse lo sono, ma non c’è cosa che mi manda in confusione più del cambio dell’ora legale/solare.
Ho messo la barretta tra i due aggettivi proprio perché non riesco a tenere a mente quale delle due sia quella legale e quale l’altra.
La legale è quella che seguiamo d’estate o d’inverno? Quale delle due è quella che ci fa guadagnare minuti, ore di luce in più? E quale quella che ci permette di dormire un’ora più, o almeno ci regala la sensazione che, almeno la prima mattina in cui entra in vigore, dormiremo di più? Soprattutto il dilemma principale è: come lo devo mettere questo cavolo di orologio? Le lancette vanno avanti o indietro? Non sono matta: conosco il diverso significato delle due parole, ma prima di abbinare ciascuna di queste al giusto momento dell’anno, matta lo divento! Stanotte è entrata in vigore l’ora solare: lo dico con certezza perché l’ho letto su internet.
Fino a due minuti fa sapevo soltanto che era cambiata l’ora, ma ovviamente non ricordavo quale delle due.
Adesso dovrò controllare su internet anche come devo caricare tutti gli orologi di casa che stanno impazzendo come me: quello del forno in cucina mi dice nel suo bel rosso acceso che sono le 8,30 e così anche il mio orologio da polso; secondo il mio cellulare, invece, sono le 7,30.
Chi avrà ragione? Perché non ricordo se il cellulare, da dispositivo super intelligente che è, cambia ora automaticamente oppure se mio marito, come sempre previdente, ha cambiato l’ora a tutti gli apparecchi di casa già da ieri sera e magari anche al mio orologio, che prima di andare a letto avevo appoggiato sul cassettone.
Per svelare l’arcano dovrei alzarmi e accendere la tv, ma alle 7,30 (o sono le 8,30?) è già tanto se apro gli occhi.
Ora che ci penso: ieri sera mia figlia, 17 anni, prima di andare in discoteca mi ha detto “Stanotte posso fare mezz’ora più tardi? Torno alle 3,00” ed io, per mezz’ora di differenza, ho acconsentito.
Mi sorge un dubbio: non è alle 3,00 che dobbiamo spostare le lancette?  Mi ha fregato?

Leggi tutto l'articolo