Orata Quattro Quarti

Se il Blog è un'hobby (una di quelle cose che fai per rilassarti e per passare il tempo che ti avanza), diciamo che ultimamente manca il tempo che avanza! :) Mi sento come una bambina, mi sembra tutto nuovo, un milione di stimoli al giorno che prima non avevo.
Eppure mica sono andata a vivere dall'altra parte del mondo, sono solo a due passi dall'Italia.
Ma...
la testa dei francesi è completamente diversa da quella degli italiani e sto ancora cercando di ricondurre il tutto ad un minimo comun denominatore.
Prima o poi arriverà quel "click" che farà scattare la serratura e mi aprirà la porta della cultura francese, lo so! Ogni volta che inizio qualcosa di nuovo aspetto quel "click": quando ho imparato a guidare la macchina, quando continuavo a perdermi per Roma, quando studiavo gli esami dell'università...
e le serrature sono sempre scattate (prima o poi) e le porte si sono sempre aperte.
Aspetto! Guardo la loro televisione (così diversa dalla nostra), passeggio per la città, li ascolto, gli parlo, mangio la loro cucina, faccio acquisti nei loro negozi: li osservo...
e aspetto che il minimo comun denominatore mi appaia forte e chiaro.
Capirete bene come in tutto questo "studiare" perdo la concezione del tempo, e vedere che siamo già al 14 di Maggio mi stranisce un bel po'.
E allora direi che è propio tempo per un'altra ricetta! Un pescetto al forno e il suo "guazzetto" con la tecnica del Quattro Quarti.
La filosofia del Quattro Quarti è quella di "andare a volumi".
Contare i volumi è una tecnica un po' più precisa dell'"andare a occhio" ma non è che ci si allontana tanto :) Quindi, alla fine, pomposamente, alla francese è "Orata Quattro Quarti", ma se fossimo in un'osteria romana la chiamerei "Orata cotta alla Come Me Pare" :D Ingredienti: per 2 1 Orata grande (700 g) 1 volume di olio 2 volumi di succo di limone 3 volumi di acqua 4 volumi di burro sale, prezzemolo pomodori secchi olive nere basilico vino (bianco o rosso) Tempo di preparazione: 45 minuti Preparazione: Mettere tutto neglia teglia da forno.
Tenere da parte solo qualche fogliolina di basilico per la decorazione finale del piatto.
Infornare a 200° C per circa 20 minuti (diciamo che il tempo di cottura dipende dalla grandezza del pesce) o fino a quando l'occhio del pesce non diventa bianco.
Versare il guazzetto in un pentolino e metterlo sul fuoco per farlo condensare, frullarlo con il minipimer, salare e pepare.
Direi che è pronto, no? Ti puo' interessare anche:

Leggi tutto l'articolo