Osare Essere.

Siamo il Tutto ciò che È, e questo siamo venuti a riconoscere, dopo esserci divertiti a nascondercelo.Siamo comparsi per scoprire la vita, in effetti.
Per sperimentarla in tutte le sue varianti.
Aggiungendo qualcosa di nuovo, e di unico soprattutto, nell’esperienza di quanto già in essere.
In questa densità, il se inferiore, l’ego, gioca un ruolo abbastanza sovrastimato.
Siamo tutti in un qualche senso in competizione, al fine di sentirci apprezzati, desiderati, amati, ovvero per conquistare, possedere, dominare, secondo la predisposizione e l’orientamento di base di ciascuno.
    Eppure siamo tutti diversi.
Anche se dovessimo giocare in ruoli simili, se dovessimo interpretare personaggi estremamente rassomiglianti, il risultato sarebbe comunque diffusamente diverso per chi manifesta abilità di osservazione.
Così, uno dei più grandi doni che possiamo farci è quello di essere pacifici e fiduciosi in noi stessi.
Essere, essere noi stessi, ritornare ad essere.
Quando non ci sentiamo a pos...

Leggi tutto l'articolo