Oscar Turati e Pier Paolo Pasolini

Ricordare Pier Paolo Pasolini a 40anni dalla sua morte è ricordare un intellettuale dal pensiero implacabile, un uomo che non ha lasciato ombre nel suo percorso da intellettuale.   Pier Paolo Pasolini ha radiografato spazi interiori ed esteriori, politici, storici, sociali, ma anche psicologici e comportamentali.
Tutto questo ha reso Pasolini ostico e indigeribile, antipatico e fastidioso anche a quella intellettualità di sinistra che ora lo santifica, esaltandone la visione profetica, ormai innocua.Tutto questo spostando “un po’ più in là” la durezze delle sue denunce e delle sue condanne anche nei confronti di quello che “doveva essere il suo mondo”.  Ciao Oscar    

Leggi tutto l'articolo