Ospedale di Vasto: il partito Socialista chiede un incontro con il direttore Asl

Il partito Socialista - sezione di Vasto, chiede al Direttore Generale della Asl, Caporossi, un incontro per discutere dei ritardi sulla riapertura di alcuni locali dell'Ospedale Civile San Pio di Vasto.
Nella nota, Luigi Rampa, segretario cittadino del Partito Socialista, spiega che  "Premesso che noi Socialisti siamo stati i primi sostenitori, già dalla fine degli anni Novanta, della necessità di ristrutturare l’attuale Ospedale (indipendentemente dalla costruzione del nuovo, anche se in quegli anni la propaganda politica assicurava l’inizio dei lavori del nuovo nosocomio nell’arco di due anni) e dopo aver plaudito, in tal senso, all’impegno da Lei profuso immediatamente dopo la sua nomina a Direttore Generale della ns.
ASL, oggi dobbiamo purtroppo rilevare qualche ritardo circa la riapertura di alcuni locali ristrutturati.
Risulta infatti - spiega Luigi Rampa - che i locali del I e II piano del primo Padiglione, nonché i locali predisposti per la Day Surgery e quelli per la Farmacia interna, sono già da qualche tempo disponibili, in quanto del tutto ristrutturati, ma ancora chiusi.
Poter disporre dei suddetti locali nel giro di brevissimo tempo è per noi una necessità oggettiva anche alla luce dell’imminente arrivo della stagione turistica che porta ogni anno la nostra città a triplicare il proprio numero di abitanti.
Non solo.
Disporre di locali moderni e a norma è anche un’esigenza della popolazione e degli operatori sanitari.
Pertanto, - conclude il segretario del Partito Socialista - con la presente, Le chiediamo, il prima possibile, un incontro al fine di poter discutere con Lei di tali problematiche.
"

Leggi tutto l'articolo