Ospite!

Arriva Alexa.
La ragazza inglese che per tanti anni è stata la nostra infermiera in clinica, ed ora è un'ottima amica, rimarrà con noi fino a  venerdì.
Certo che mi fa piacere.
Sono tanti mesi che non la vedo. Alleno il mio inglese un po' arrugginito. E poi caspita, chessarà mai un'ospite per qualche giorno, qulache cena, qualche pranzo...
Ecco, sì.
Ma intanto per cominciare c'è un pargolo di mezzo, orari ed esigenze al seguito.
E poi il Topo Santo ed io abbiamo i nostri riti, le nostre cattive abitudini (mangiare a letto, una su tutte), i nostri programmi da vedere alla tv, il lavoro insieme da fare quando si può, le zuffe estemporanee che quando capitano capitano.
Vabbè, comunque Alexa è un'amica.
E le amiche capiscono.
E poi è inglese... gli inglesi sono molto più sportivi.
Sarà per questo che mi ha confermato ieri che sarebbe arrivata oggi...
Oddio sono già in ritardo.
10,30.
Aereo alle 11,30. Aspetterà!  

Leggi tutto l'articolo