PATRICE LUMUMBA, IL VERO COLONIALISMO E I SOGNI INFRANTI DI UN’AFRICA UNITA

  
In tempi come questi in cui in Italia ci si disunisce sull’immigrazione dall’Africa e in cui da decenni la sinistra accusa l’intero paese, l’Europa tutta, il mondo occidentale e quindi anche se stessa di sfruttamento colonialista di quel continente viene d’istinto il desiderio di frugare nelle pieghe della memoria alla ricerca della storia di quell’uomo che davvero conobbe sulla propria pelle la ferocia del vero colonialismo intrecciato con quelle lotte di potere tribali che hanno nei secoli dilaniato l’Africa.


È la storia di Patrice Lumumba, di quell’uomo tanto visionario quanto spudoratamente coraggioso da sognare tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60 non solo l’indipendenza del suo paese, il Congo, e la fine del colonialismo ma anche un’impensabile unità panafricana che potesse restituire dignità politica e civile ad ogni uomo dell’intero continente.


Il problema di questo gigante d’uomo è che la sua figura, assieme alle sue azioni, è stata scippata da qu...

Leggi tutto l'articolo