PD e PDL: non sono ugualmente responsabili!

Siamo in una condizione di crisi e di quindi pericolosissimo stallo.
Moltissimi cosiddetti opinionisti, con fare saccente e persuasivo, con elaborazioni mentali non facili da seguire, e da condividere, studiata la situazione, concludono nel senso di accomunare le tre attuali forze politiche nel rifiuto di favorire una soluzione.
Rileva, con evidenza, una consolidata benevolenza per il PD, una minore simpatia per il PDL, per Berlusconi in particolare.
Oggi va così, secondo moda corrente, che non favorisce giudizi onesti, corretti, sinceri.
Ma tant'è...
Non riuscendosi a negare l'estrema cocciutaggine del PD, l'illogicità delle sue proposte, condizioni, la misera dipendenza, inspiegabile, solo dagli umori di Grillo, per non identificarlo unico vero colpevole, si "istruiscono" motivi di condanna anche per il PDL.
La verità è che il Centrodestra ha proposto l'unica ricetta possibile, ed efficace: un Governo di circostanza, formato da PD, PDL, Scelta civica, pure a guida Bersani, o altri del PD.
Il PD ha sempre opposto un rifiuto, assurdo ed irresponsabile, motivato da ragioni morali!, rasentando il ridicolo, anche perchè, bontà sua, i peccati del PDL sono poi assolti per una comune azione di riforme pure costituzionali.L'irresponsabilità di Berlusconi, del PDL, si sostanzierebbe nel non accettare l'invito, da parte del PD, a mettersi da parte e consentire, così, che il PD governi, a modo suo, l'Italia! Non accettasse, il PDL, se ne assumerebbe le responsabilità!...Pazzesco!Eppure i saggi sentenziano così, contribuendo alla confusione, senza assumersene la responsabilità..

Leggi tutto l'articolo