PDL, LE NEW ENTRY

Berlusconi e Fini capilista nelle due circoscrizioni per la Camera in Sicilia, ma anche numerose novità accanto alle conferme dei big nell'isola.
Il Pdl ha chiuso l'accordo sui candidati alle Politiche, con una trattativa che riserverebbe anche qualche colpo di scena.
Ad esempio l'inserimento a sorpresa della giovane giornalista del Tg4 Gabriella Giammanco, originaria di Palermo, il cui nome sarebbe stato caldeggiato personalmente da Berlusconi.
Il coordinatore regionale di Forza Italia Angelino Alfano ha sostanzialmente confermato le indiscrezioni delle ultime ore, relative a un ricambio generazionale che ha interessato sopratutto i deputati con il maggior numero di legislature.
Alla Camera torna il presidente dell'Ars Gianfranco Miccichè, che dopo avere rinunciato alla candidatura a Governatore per lasciare spazio al leader del Mpa Lombardo sarà candidato nella circoscrizione della Sicilia Occidentale, insieme ad Alfano, proprio dietro Berlusconi e Fini.
Alle spalle dei big, come l'ex ministro Enrico La Loggia, figurano alcune new entry: l'assessore regionale Dore Misuraca, il presidente della Provincia di Agrigento Vincenzo Fontana e la giornalista Gabriella Giammanco la cui posizione dovrebbe assicurarle l'elezione.
Non sono stati invece riconfermati l'avvocato Nino Mormino, Filippo Misuraca e Giacomo Baiamonte.
Nella Sicilia Orientale spicca il nome del sindaco di Catania Umberto Scapagnini, mentre il messinese Basilio Germanà, dopo tre legislature, dovrebbe lasciare il posto al figlio Nino, così come accaduto nel Pd con la figlia dell'ex ministro Salvatore Cardinale.
Fuori anche Ilario Floresta.
Al Senato, dietro al capolista Renato Schifani, ci sono due volti nuovi provenienti dall'Assemblea Regionale: l'ex sindaco di Cefalù Simona Vicari e il catanese Salvo Fleres.
Non saranno invece ricandidati Giovanni Mauro e Guido Ziccone.
Confermati gli altri uscenti: Carlo Vizzini, Pino Firrarello, Tonino D'Alì, Roberto Centaro e Mario Ferrara.
I candidati di An a Palazzo Madama, invece, dovrebbero essere Domenico Nania, Antonio Battaglia e Raffaele Stancanelli.

Leggi tutto l'articolo