PERCHÉ NON CI PREMIANO A CANNES

Paolo Mereghetti, che in fatto di cinema è un’autorità, spiega sul Corriere(1) le ragioni per le quali il cinema italiano non ha successo all’estero, a cominciare dal prossimo Festival del Cinema di Cannes. La carenza – spiega - è nel nostro sistema produttivo che, pur non mancando noi di talenti e di buoni registi, non riesce a confezionare prodotti di alto standard capaci di imporsi sul mercato internazionale.
Che ora un quisque de populo che neanche va al cinema voglia dire la sua in questo campo, potrebbe avere dell’oltraggioso. Ma è anche vero che, se uno non va al cinema, ha ragioni per non andarci. Saranno semplici opinioni, ma si ha il diritto di spiegarle.
Col passare degli anni il cinema piace sempre meno. Probabilmente perché l’esperienza rende trite le situazioni e gli epiloghi. Si costituisce nel cervello una sorta di confuso archivio, in cui molte novità riescono a trasformarsi in remake o luoghi comuni. Del resto, già nel ‘700 Carlo Gozzi ridusse tutte le “trame drammat...

Leggi tutto l'articolo