PERCHE' TU POSSA ASCOLTARMI e NON TI TOCCHI LA NOTTE

Con l'Anno Nuovo altra accoppiata di poesie di Neruda, anche queste facenti parte del gruppo di dieci che ho deciso di pubblicare per farle conoscere soprattuttto a chi non le aveva già lette anche perché meno famose.Quindi non mi resta che augurarvi buona lettura e a chi vorrà anche buon ascolto.PERCHE’ TU POSSA ASCOLTARMI Perché tu possa ascoltarmi le mie parole si fanno sottili, a volte, come impronte di gabbiani sulla spiaggia.Collana, sonaglio ebbro per le tue mani dolci come l'uva.E le vedo ormai lontane le mie parole.
Più che mie sono tue.
Come edera crescono aggrappate al mio dolore antico.Così si aggrappano alle pareti umide.
E' tua la colpa di questo gioco cruento.
Stanno fuggendo dalla mia buia tana.
Tutto lo riempi tu, tutto lo riempi.Prima di te hanno popolato la solitudine che occupi, e più di te sono abituate alla mia tristezza.Ora voglio che dicano ciò che io voglio dirti perchè tu le ascolti come voglio essere ascoltato.Il vento dell'angoscia può ancora travolgerle...

Leggi tutto l'articolo