PIRANDELLO, LE MASCHERE DELLA VITA E LA QUARESIMA

C’è una frase, in un celebre romanzo di Luigi Pirandello, che suona così: “Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti”. Nelle società moderne il Carnevale è la festa di tutto l’anno: indossiamo la maschera tutti i giorni.
Ognuno ha la sua, anzi le sue, da quando inizia l’età della…ragione.
La maschera non ce la togliamo nemmeno quando andiamo a letto.
Mostriamo il volto nudo solo nel sogno; ma al mattino, insieme al vestito, prima di fare colazione, rimettiamo la maschera sul volto.
Di maschere, per la verità, ne abbiamo a disposizione più di una, come i vestiti e le scarpe.
Abbiamo la maschera per i colleghi di lavoro, quella per i conoscenti, quella per gli amici, e perfino quella per i familiari… Spesso sbagliamo maschera o dimentichiamo di indossarne una, e allora le persone che credevano di conoscerci ci dicono: “Ma che ti è successo? Non ti riconosco.”  E invece era uno dei rari momenti in cui eravamo noi stessi… Ognuno cre...

Leggi tutto l'articolo