PIZZA BASSA G.F.

Notiziona, notiziona...
Per la prima volta, dopo anni passati a litigare con impasti impazziti e forni scassati, sono riuscita a prepararmi una buona pizza senza glutine, bassa, come quella delle pizzerie.
La ricetta che ho usato io l'ho trovata in un libricino che anni fa mi è stato dato dalla ditta di farine Bi-Aglut.
Per fare una pizza servono: 80ml acqua tiepida 1/2 cucchiaino di sale 1/2 cucchiaino di zucchero 2 cucchiai di olio (la ricetta diceva 1 di olio e 1 di margarina fusa) 250ge farina senza glutine Biaglut (sacchetto da 1 kg) 10gr lievito fresco (da sciogliere in poca acqua presa dal totale totale) Partendo dalla farina, disposta su un piano di lavoro a fontana, aggiungere lo zucchero, il sale e tutti gli altri liquidi (per ultimo il lievito).
Impastate energicamente per qualche minuto per rendere l'impasto ben elastico.
  Imburrate e infarinate uno stampo usa e getta di alluminio per pista.
Provate a stendere la pasta col mattarello aggiungendo meno farina possibile, oppure molto più semplicemente disponete il panetto al centro della teglia e con le mani leggermente unte di olio allargate la pasta fino a coprire l'intero stampo.
Preriscaldate il forno a 50°, chiudetelo e mettete la pizza nel forno a lievitare per 30 min.
Terminata la lievitazione, tirate fuori la pizza e accendete il forno a 180° (funzione ventilata).
Sulla pizza, nel frattempo, stendete un po' di passata di pomodoro, cospargete di origano e arricchite con quello che più vi aggrada: la mia è una semplice margherita, quindi semplicemente pomodoro, mozzarella grattugiata, basilico e un filo di olio.
  L'ho cotta per 15min e pappata in meno di 5 ^__*.
Gata

Leggi tutto l'articolo