POESIA DA UN AMICA 2

Perversione Accadono cose inaudite attorno a noi nel silenzio del cuore - presunto - di chi si affanna alla vacanza.
Si punisce chi tende la mano al fratello in pericolo si esalta il diritto di farlo! Non si conti sul silenzio del cuore di chi assiste al delitto Non si pensi che accantoneremo lo sdegno il ricordo la ribellione Il cuore è l&i grave;, nelle celle infami che uccidono speranze le loro, le nostre.
E' lì accanto al gesto di chi incatena il sogno di libertà, di vita Uccidendo quello uccide noi quella mano noi tutti, e ci impaluda nell'inganno verbale bestiale ---- Non soffocherete il ricordo di questa offesa all’uomo non ci indurrete a rispettare legge infame solo perché legge voluta da mente perversa --- Impazzano le menti perverse che chiamano pace la guerra guerra la pace che chiamano giustizia l’ingiustizia Non cadremo nell’inganno del linguaggio.
Germana Pisa Luglio 2004     ----

Leggi tutto l'articolo