PORPORA

il susseguirsi del mondo,
baldanzoso prosequio di stagioni,
alterati stati di subconscio,
strati mai a livelli eccelsi ...
Le cose nubili,
le frasi sconnesse,
il dolce scazzo di una quasi lacrima.
Giammai ravvedersi,
tentennare,
prostrare fiducia in alcunché.
Finché sarà terra,
finché lotta e guadagno si imporranno,
farò la mia parte di solleticatole,
divino e insindacabile,
ai giudizi di un vento porpora,
certo di accomunare Dei e Giustizia,
su vesti cangianti,
dita sporgenti,
e parole in un sussulto di candore.

Leggi tutto l'articolo