PRIGIONIERI E VITTIME IN CASA NOSTRA

Uno è stato picchiato per aver chiesto a un senegalese di non orinare sul prato.
Un'altro ( poliziotto ) è stato investito da un pusher marocchino diciannovenne in fuga per non essere arrestato.
Un terzo ha subito l'assalto di un immigrato infuriato contro le immagini sacre e un quarto è stato accoltellato mentre cercava di fermare un profugo che dava in escandescenze.
E, ancora, una donna è finita all'ospedale con la milza spappolata da un " rifugiato " che l'ha rapinata ( 10 euro il bottino ).
Oggi è la giornata nazionale dedicata alle vittime dell'immigrazione.
E questo è il bilancio delle violenze  messe in atto da questi merdosi immigrati.
A Roma un ragazzo ha chiesto a un coglione senegalese senza fissa dimora di non fare pipì su quel prato, così vicino all'area giochi dei bambini.
Per tutta risposta questo lo ha aggredito colpendolo con una bottiglia, in testa e sul corpo, sotto gli occhi dei presenti, fino a lasciarlo solo a terra, prima di fuggire.
Solo grazie alle testimonianze è stato identificato e arrestato.
Sempre a Roma, tre giorni fa, il parroco della Basilica di Santa Prasede ha vissuto attimi di terrore.
Intorno alle 20 un giovane coglione immigrato, grande e grtosso, è entrato nella chiesa gridando frasi sconnesse e scagliandosi contro le statue.
Ne ha decapitato due e stava per scagliarsi contro il crocifisso quando il parroco gli è saltato addosso per fermarlo.
Sempre venerdì scorso a Lecco un poliziotto è finito in rianimazione, gravissimo, dopo essere stato travolto da uno spacciatore coglione marocchino che lo ha volontariamente investito e trascinato per metri.
E potrei andare avanti per mesi...
Mi chiedo..
I vari Ermini, Liprandi, Castaldini, Malpezzi, Carabue, quei cantastorie tirapiedi di Renzi, che ogni sera sono ospiti delle trasmissioni e ci riempiono la testa delle loro allucinanti teorie e cazzate, ma sino a quando pensano che gli italiani perbene portino pazienza? La corda è tesissima e si sta per spezzare.
Tutti questi merdosi immigrati, clandestini del cazzo, nullafacenti per tutto il giorno, prepotenti, arroganti, che si credono e a ragione di fare quel che vogliono, che ormai sono padroni indisturbati del territorio, devono essere riportati con le " buone maniere " a più miti consigli.
Quando si legifereranno misure speciali per contrastarli? Tipo uso legittimo della forza per farli scendere dai mezzi pubblici che non pagano, sfollare dai parchi pubblici dove defecano davanti a tutti, evitare risse, divieto di servire loro alcolici nei bar? Quando inizierà quella [...]

Leggi tutto l'articolo