PROBLEMI DI SCUOLA ELEMENTARE

l reddito di cittadinanza, a sentire Luigi Di Maio, abolirà la povertà.
Peccato, non ho preso nota dell’occasione in cui ha sparato questa affermazione.
Infatti l’ho trovata memorabile e mi sono mentalmente congratulato con lui: poche persone hanno dimostrato tanta fiducia nella mancanza di senso critico del prossimo.
La povertà infatti non è un dato assoluto, è la condizione di colui che, in una data società, ha meno della media degli altri cittadini.
Ci sarebbero poveri anche in una società di miliardari: sarebbero i miliardari che hanno molti meno miliardi di altri.
Ma questa è letteratura.
Andiamo ai numeri.
Se non ho capito male, nella legge di stabilità al reddito di cittadinanza saranno dedicati nove miliardi, e dovrebbero beneficiarne cinque milioni di italiani.
Naturalmente può anche darsi che quei nove miliardi non siano disponibili, ma facciamo che lo siano.
E facciamo pure che i destinatari siano cinque milioni, anche se nemmeno questo è sicuro; quei numeri sono stati tal...

Leggi tutto l'articolo