PSICOLOGIA DEL POPULISMO Il populismo è un movimento che poggia e inneggia al bene del popolo puntando a visualizzare un nemico comune e rifacendosi a principi politici non rappresentati dalle istituzioni.

Populismo, cos’è?
La prima comparsa del populismo propriamente detto risale alla Russia di metà Ottocento in cui un movimento di studenti e intellettuali cercarono di appoggiare le classi più povere economicamente e culturalmente, aprendo scuole e strutture nelle campagne al fine di promuovere la classe contadina, per loro destinata ad attivare una vera rivoluzione contro lo Zar e la classe dirigente.
In politica viene definito come un’ideologia, una corrente di pensiero e azione che “va verso il popolo” appoggiandone ed esprimendone bisogni, valori, principi e necessità contro una classe dirigente e struttura governativa definita nemica e poco curante del popolo.
Nella storia molti sono stati i movimenti di stampo populista con differenziazione tra nazionalpopulismo più conservatore e autoritario, tipico del periodo fascista e nazista, populismo rivoluzionario con le idee di Robespierre fino al populismo democratico che trova le radici nel People’s Party Americano e che contrappone...

Leggi tutto l'articolo