PUGNALI E CALICI

Ogni tanto riappare il lato stregonesco di Morgana, non solo quello fantozziano….ecco per voi qualche altro oggetto magico che fa parte del mondo delle streghe.
Potete ben immaginare per una strega come me, amante delle armi bianche come la ricerca del MIO Athame sia stata un grandissimo piacere……     Athame - Pugnale     Elemento: Fuoco Direzione: Sud Segno zodiacale: Sagittario Pianeta: Giove   Tradizionalmente è un coltello a doppia lama con un manico nero perché il nero è l'essenza di tutti i colori, in grado di assorbire le energie negative per elaborarle, privarle del loro potere e dissolverle dopo averle rese innocue nell'universo.
E' a doppia lama perché anche la magia possiede due facce una positiva e una negativa, la vita, la morte.
Noi siamo padroni del nostro destino e possiamo scegliere quale lato della moneta giocare, oppure scegliere di restare in un perfetto equilibrio.
L'athame invoca l'energia e la allontana, controlla le entità e le forze invisibili, tiene a bada gli spiriti negativi impedendo loro di distruggere un incantesimo e attirando e invitando solo le entità che possiedono vibrazioni positive.
L’athame è simbolo del Dio in quanto presenta in sé la figura maschile (il fallo).
Rappresenta l'elemento del Fuoco e la parte maschile del divino.
Sulla lama o sull'impugnatura si possono incidere dei simboli, o il proprio nome, personificandolo.
Se viene fatto ciò, l'athame non rimarrà un semplice oggetto inanimato, ma avrà la vostra energia.
Dovrete quindi trattarlo con molta cura e rispetto.
Nella Wicca esso sostituisce la spada che è molto più ingombrante e difficile da usare.
  Viene utilizzato in molti modi, anche se tutti inerenti alla magia e alla parte cerimoniale dei rituale, mentre il bolline, suo opposto, è utilizzato a scopi pratici.
Con l’athame la strega traccia il cerchio, allontana la negatività, dirige l’energia in un punto ben preciso (come una bacchetta), apre e chiude porte su altre dimensioni, invoca gli elementi.
E’ utilizzato nei rituali di fertilità e propiziazione, in particolare nel Grande Rito, insieme alla coppa.
Da ricordare è che questo strumento non deve mai essere utilizzato per mansioni pratiche, altrimenti perde il suo potere di base.
(quindi non vi venisse mai in mente di utilizzarlo per tagliare la cipolla x il soffritto ;-) ) Consacrare l’athame La lama va riscaldata ad alta temperatura prima di essere consacrata all'interno del rituale, l'athame non deve mai essere usato per incidere la carne o estrarre sangue.
Se dovesse [...]

Leggi tutto l'articolo