Pagliacci

Rotola la palla dai colori arcobaleno, entra in scena il re della risata.
Sorriso calmo e sicuro battute collaudate.
Sicuri rispondono gli spettatori e ridono beandosi di burle organizzate e preparate...
Dopo lo spettacolo si chiude il sipario e Pagliaccio davanti alllo specchio nell'intimita' del suo camerino toglie gradualmente il trucco e la maschera.
Amari tristi sorrisi sostituiscono la scena costruita con l'abilita' che solo l'artista consumato riesce a rendere credibile.
Gli occhi osservano il riflesso allo specchio, lo spettro stanco di una vita opaca.
si riveste piano e si prepara con la maschera del professionista ad interpretare il surrogato di una vita il cui senso sfugge e di cui resta un sapore acre ed amaro.

Leggi tutto l'articolo