Palermo: cemento depotenziato al porto

Articoli correlatiPalermo, cemento depotenziato per il porto Balestr...Palermo, 7 arresti in un'indagine su forniture cem...Porto con cemento fasullo,7 arrestiCarabiniere uccide moglie e si suicidaPalermo: porto costruito con cemento depotenziato, 7 arresti CommentaIl porto di Balestrate, in provincia di Palermo, è stato costruito con cemento depotenziato.
A scoprirlo sono stati i carabinieri del gruppo di Monreale, che coordinati dalla Procura del capoluogo siciliano, nell'ambito dell'operazione denominata "Benny2", hanno tratto in arresto 7 persone.
Gli arresti - Le manette sono scattate per l'imprenditore che forniva il calcestruzzo, Benedetto Valenza, già in passato coinvolto in vicende giudiziarie; per un funzionario del Genio civile di Palermo; per due tecnici del cantiere che ha realizzato l'opera e per tre componenti della commissione, nominata dalla Regione, cui spettava il collaudo dell'opera.
Per loro le accuse sono di frode in pubbliche forniture, truffa, falso materiale ed ideologico.
Sebbene il porto di Balestrate non sia ancora in funzione, la scoperta dell'utilizzo di cemento depotenziato per la sua realizzazione allungherà i tempi di un porgetto già in cantiere da diversi decenni, e che ha visto un investimento di circa 30 milioni di euro.Progetto strategico per la mafia - "L'ambito del cemento è strategico per Cosa nostra - ha detto il procuratore capo di Palermo Francesco Messineo - perché attraverso il controllo della filiera produttiva del cemento e delle forniture, controlla tutto il settore dell'edilizia e dei pubblici appalti.
Possiamo dire che in ogni indagine compiuta, si è vista un'interferenza da parte della criminalità organizzata attraverso questo settore che è diventato strategico; di maggiore lucro, ed è quello che Cosa nostra comprende e in cui opera meglio".I dubbi sulla sicurezza - La costruzione della struttura con cemento depotenziato, dunque, pone l'interrogativo sulla sua reale sicurezza: "Essendo fatte con cemento depotenziato hanno un livello di staticità e di sicurezza inferiori a quelle previste per legge - ha detto il generale Teo Luzi, comandante provinciale dei carabinieri -.
Gli elementi negativi si vedono nel tempo.
Con cemento depotenziato, una struttura anziché durare 70 anni durerà 30 anni.
E di fronte a eventi sismici o intemperie, la essa può andare incontro a cedimenti con problematiche facili da immaginare".
04 giugno 2012Redazione Tiscali Diventa fan di Tiscali su Facebook Stampa Tiscali Socialnews | Commenti (19)Leggi la NetiquetteAccedi con il tuo [...]

Leggi tutto l'articolo