Pancia gonfia? Salmone, broccoli e finocchi gli alleati per tornare in forma

Durante il periodo estivo, anche la dieta va in vacanza, ma spesso al rientro si avverte un senso di pesantezza e gonfiore.
La pancetta e i chili presi durante i mesi di relax possono però essere facilmente contrastati seguendo delle semplici regole, ma soprattutto prediligendo quelli che sono stati definiti "cibi sgonfia pancia".
Tè e tisane servono a sgonfiare, così anche le verdure, attenzione invece alla frutta che è da prediligere lontana dai pasti.
Moderarsi anche con l'apporto dei carboidrati, che non vanno eliminati, ma assunti nelle giuste quantità (50 grammi a pasto).
Da evitare invece l’associazione di amidacei (pane, pasta, patate e legumi) e proteine (carne, pesce, uova, formaggi e affettati), grassi saturi e cibi proteici (burro e lardo con carne, pesce o uova), oltre ad alcolici e bibite gassate e zuccherate.
Tra i cibi "sgonfia pancia" per eccellenza ricordiamo il tè verde che assunto dopo i pasti aiuta ad eliminare i grassi.
Infusi, preferibilmente detox come quelli con limone o lo zenzero, ottimi anche quelli a base di menta che aiutano in caso di spasmi e coliche.
Il finocchio, con le sue proprietà digestive e diuretiche facilita la digestione e riduce i gas intestinali.
I broccoli anche aiutano a sgonfiare la pancia grazie alle loro proprietà depurative, diuretiche e antinfiammatorie.
Lattuga, radicchio e ogni tipo di insalata è un grande alleato per ristabilire un equilibrio con il proprio organismo e per migliorarne la digestione basta assumerla insieme alla frutta, come arance, mele o melograno.
Le carote, invece, stimolano la produzione di succhi gastrici, tonificano il fegato e regolano i livelli di colesterolo nel sangue, oltre ad essere ricche di vitamine.
Lo yogurt va assunto rigorosamente al naturale, aiuta a rinforzare le difese immunitarie, combatte stitichezza e gonfiore.
Inoltre è un'ottima alternativa al latte in quanto contiene una percentuale decisamente inferiore di lattosio, spesso fonte di intolleranze.
Il salmone è un altro ottimo elemento detox: povero di sodio, icco di proteine, acidi grassi, omega 3 e vitamine.
I carciofi aiutano la motilità intestinale, inoltre contengono la cinarina che stimola l’attività della bile.

Leggi tutto l'articolo