Paperoni de paperoni era un vescovo italiano

Paperon de paperoni è esistito davvero   era un vescovo italiano    Paperon de Paperoni è esistito davvero ed era un vescovo di Foligno, nel 1285, proprio come lo zio di Paperino era ricchissimo e viveva in un suntuoso palazzo- c'è chi dice che gli autori Disney si siano ispirati proprio a lui.
Nel palazzo Arcivescovile di Spoleto, c'è il ritratto di un poporato del Duecento che si chiama come il celebre personaggio dei fumetti.
Il suo predecessore si chiamava come il burbero ed avaro con tuba e bastone.
La famiglia dei Paperoni era conosciuta anche con il nome di " Papareschi", appartenessero a una delle più facoltose famiglie senatorie romane.
Molto ricchi proprio come il nostro personaggio dei fumetti, ma erano anche molto religiosi i de Paperoni sino al punto che nel 1130 uno di loro, Gregorio, fu addirittura eletto Papa con il nome di Innocenzo II.
Il primo nome fu Avaro dè Paperi Il Paperone dei fumetti, apparve per la prima volta in America nel 1947.  Fu creato dal celebre disegnatore delle Disney Carl Barks, che si era ispirato al burbero e avarissimo Ebenezer Scrooge, protagonista del romanzo Racconti di Natale di Charles Dickens.
Gli bastò aggiungere du zampe da papera ed un becco giallo, e cambiare il nome: nasceva così Scrooge McDuck, che significa letterlamente " Avaro de' Paperi".
Nel 1952 quando Paperone era una stella, arrivò in Italia, ma il suo nome Scrooge McDuck-avaro dei paperi non poteva reggere ed allora nacque appunto il nome Paperon de Paperoni, il tutto non può essere una coincidenza, inventare un fumetto con il nome e cognome del vescovo, resta il fatto che Paperon de Paperoni divenne subito un grande successo sino al punto di eguagliare un'altro famoso personaggio "Topolino"....

Leggi tutto l'articolo