Paradisi fiscali

In un mondo dove l'economia ricopre ogni giorno di più un ruolo centrale all'interno del paradigma che muove la globalizzazione, gli investitori, ovvero coloro che hanno a disposizione dei capitali, sentono il bisogno di conservare le proprie ricchezze dal fisco dei propri paesi.
Sempre più spesso si sente scoppiare scandali su liste nere di volti famosi che hanno deciso di investire i propri capitali in fondi esteri, per sfuggire al fisco: questi paesi esteri vengono anche chiamati paradisi fiscali.
Che cos'è un paradiso fiscale? Un paradiso fiscale è uno stato all'interno del quale a causa di precise strategie di politica estera e di economia interna, si è deciso di applicare tassi minimi sui depositi di capitali esteri o sulla creazione di aziende offshore.
Quali sono i motivi che spingono gli investitori a portare i capitali nei paradisi fiscali? Come già detto in precedenza, i paradisi fiscali applicano tassi minimi o nulli in tutte quelle pratiche burocratiche bancarie che nei paesi di provenienza degli investitori invece sono raddoppiati o triplicati.
In questo modo quindi il motivo per il quale gli investitori depositano i propri capitali nei paradisi fiscali è l'evasione fiscale nei propri paesi di provenienza.
Infatti il sistema dei paradisi fiscali funziona proprio sul fatto che, l'investitore, depositando il proprio capitale in una banca o investendolo in un'azienda all'estero, questa somma di denaro non può essere tassata dallo stato residente, ed in questo modo non rientrerà nella dichiarazione dei redditi.
In che modo i paradisi fiscali consentono l'evasione fiscale? Esistono due metodi che permettono ai paradisi fiscali di coprire e rendere legale i movimenti degli investitori: il segreto bancario e le aziende offshore.
La maggior parte delle banche dei paradisi fiscali propendono verso una rigidità nel rispetto delle regole, soprattutto in quelle che riguardano il segreto bancario.
Tale concetto si basa sul fatto che la banca non è tenuta a comunicare alle autorità o a qualsiasi altra persona che non sia il titolare del conto bancario, riguardo a tutti i dati sensibili del caso: ovvero entità del deposito e dati anagrafici dell'investitore.
Le società offshore invece sono delle aziende fittizie create grazie alla debolezza fiscale che incombe su di esse, queste permettono agli investitori di ""investire"" il proprio capitale in queste aziende rendendolo legale.
Quanti e quali tipi di paradisi fiscali esistono? Secondo uno studio statunitense esistono circa quattro tipologie di paradisi fiscali [...]

Leggi tutto l'articolo