Parallelismi sportivi

Il giro d'italia finisce Ma la cosa curiosa è come sia parallelo al campionato di calcio una maglia rosa accomuna questi due percorsi! Emtrambi iniziati con ritardi incolmabilio ritenuti tali Successi entrambi riferiti ad animali Uno iniziato alla decima giornata con dodici punti di distacco Una enormità che mai aveva fatto arrivare in cima alla classifica Eppure da questa enormità parte una riscossa che porta la vittoria del secondo doblete Con questa stessa situazione parte la rincorsa alla seconda maglia rosa della sua storia per Vincenzo Nibali (lo squalo) caduto prima vittima della fame (come l'appagamento calcistico) poi dell'inceppamento del cambio che non permetteva di cambiare ritmo (come una squadra che non trova più riferimenti) finisce per arrivare a più di due minuti di distacco dalla cima della classifica occupata da un olandese i cui tifosi erano certi avrebbe dominato il giro.
Ma quando il gioco si fa duro...
il trinacriano adottato dall'etruria inizia a macinare sui pedali e piano piano uno ad uno crollano tutti.
l'olandese cade e resta un ventiseienne sudamericano a fare l'andatura.
tutto sembra portare alla vittoria del simpatico outsider ma ecco la zampata del possessore del tricolore in un sol boccone l'olandese volante e il simpatico scugnizzo restano ad osservare il bicampione d'italia prendersi il giro! La corsa finisce a Torino come a Torino era finita la cavalcata delle zebre per questo anno sportivo! Quando tutto sembra ormai perduto con sudore e lavoro ed uno spirito di squadra che rende speciali quelli in panchina al pari dei gregari a formare un gruppo unito si può arrivare a traguardi che tutti credevano inarrivabili...
infatti inarrivabili è non a caso l'anagramma di arrivi Nibali

Leggi tutto l'articolo