Parco Nazionale del Gargano, è Pulp fiction. Riceviamo e pubblichiamo.

Parco Nazionale del Gargano, è Pulp fiction.
Riceviamo e pubblichiamo. StampaEmail  Prudenza, ammiccamenti, ripensamenti, macchina indietro tutta, questa la cronaca della giornata dedicata alla seduta della Comunità del Parco a Monte Sant’Angelo.
Anche il sindaco di Vico del Gargano, Michele Sementino, è salito in via Sant’Antonio con il carico di quel 50% a favore del presidente uscente, mentre l’altro 50% si è perso per strada.
Questa la linea imposta dai nuovi padrini.Se il Presidente uscente del Parco Nazionale del Gargano, Stefano Pecorella, parte al contrattacco è l’ammissione di una guerra, mai palesata, ma combattuta.
Questo è il clima.Con la sua monocratica gestione, ha diviso l’area Parco in due.
Quella dell’osso e quella della polpa.
Quella strettamente “Gargano”, dove si combattono le battaglie di sopravvivenza, e quella semicircolare del golfo dove si apparecchiano e sparecchiano tavoli.Di questa gestione, e dei suoi risultati dopo sette anni, non risponde e non ha mai ris...

Leggi tutto l'articolo