Parco Nazionale della Majella

  Il Parco offre al visitatore uno scenario mutevole e di straordinaria bellezza in qualunque periodo dell'anno.
La primavera è la stagione delle fioriture e, insieme all'autunno, il momento migliore per visitare paesi ed eremi.
L'estate è la stagione più consigliata per percorrere i sentieri.
Ottobre invece incanta con i mille colori delle faggete e conduce verso l'inverno che, con il suo manto bianco, rende il paesaggio particolarmente suggestivo. La diversità degli ambienti, la ricchezza della natura, le testimonianze lasciate dalla presenza dell'uomo fanno della Majella il luogo ideale per l'attività escursionistica che consente, tra l'altro, al visitatore di scoprirla nei suoi aspetti più nascosti.
Per gli appassionati di trekking i percorsi sono spesso lunghi e faticosi; quelli che si sviluppano prevalentemente in alta quota richiedono minore fatica, ma restano comunque impegnativi, sia per le condizioni climatiche che per le difficoltà di orientamento.
Pertanto si consiglia di non allontanarsi dal tracciato dei sentieri individuati dal Parco e di affidarsi all'esperienza di personale qualificato, sia per ottenere informazioni che, eventualmente, per essere accompagnati.
L'ingresso al Parco è libero e gratuito.
  Suggerimenti su come vestirsi: Qualunque sia il periodo è consigliabile un abbigliamento sportivo o, comunque, comodo e funzionale. Prefiribilmente indossare pantaloni lunghi (che proteggono dalle punture degli insetti e dai rovi), calzare scarponcini da trekking con suola in gomma (o calzature adatte a lunghe passeggiate) e procurarsi una mappa dell'area.
 E' comodo portare uno zaino con borraccia e colazione ed è buona norma non dimenticare un minimo per il pronto soccorso. Naturalmente consigliamo di non dimenticare macchina fotografica e binocolo per osservare e catturare le meraviglie che la natura offre!   Dove Dormire nelle vicinanze Scopri sul portale Tipicando dove poter dormire in Abruzzo ed in provincia dell'Aquila.
Tra le strutture associate scopri l'Agriturismo Capriccio di Giove, immerso nel Parco della Majella.
Oppure trascorri le tue vacanze nel B&B La Sorgente o l'Agriturismo La Capezzagna, tutti in provincia di Chieti.

Leggi tutto l'articolo