Paris Hilton: sesso e cocaina

Paris Hilton fa sempre parlare di se, questa volta per una storia di sesso estremo e cocaina.
Ancora Paris Hilton, ancora guai con la legge, ancora proprio non vuole mettere la testa a posto.
Questa volta l’ereditiera è stata trovata in possesso di cocaina e posta in stato di fermo, la polizia aveva deciso di fermare l’auto in cui si trovava dopo aver visto un fumo molto denso uscire dai finestrini, sospettavano marijuana.
Accade a Las Vegas, dove Paris si trovava per godersi la movida del week-end, in compagnia di un personaggio non ancora noto, arrestato per guida sotto l’effetto di stupefacenti.
Dalla macchina in corsa proveniva un denso fumo che ha fatto sospettare gli agenti si trattasse di marijuana.
Non sono stati tanto sorpresi i “chips” che l’hanno fermata, su quelle strade il traffico dei “vip” è all’ordine del giorno.
Gli occhi rossi, l’euforia, un forte odore d’erba: è stato breve il passo degli agenti dal fermo alla perquisizione.
E così Paris Hilton è finita in stato di fermo per possesso di cocaina ed il suo accompagnatore in gattabuia per guida sotto l’effetto di stupefacenti.
A rendere nota la notizia sono i media americani che però non hanno specificato il quantitativo di cocaina trovato nelle tasche della Hilton.
Curioso l’intervento su Twitter, che lascia qualche interrogativo: “Vado a letto.
Dolci sogni a tutti”.
Ma come, non era in questura un’ora fa? O è già stata rilasciata dietro cauzione? Non è chiaro quindi se ad intervenire sul social network sia stata lei stessa o abbia incaricato qualcun’altro.
Fa sorridere comunque l’ipotetica reazione dell’avvocato di Paris davanti alla sua richiesta di segnalare su Twitter che “va tutto bene”.
Questa nuova vicenda arriva dopo il già infelice episodio che l’ha vista finire in manette in Sud America, dopo essere stata inquadrata sullo schermo gigante dello stadio in cui si trovava a seguire una partita di calcio… mentre era intenta a fumare una canna.

Leggi tutto l'articolo