Partita verso Luna navicella israeliana

(ANSAmed) – TEL AVIV, 22 FEB – All’ora prevista, le 3.45 della notte scorsa in Israele, la navicella israeliana ‘Bereshit’ (In principio) si è staccata dal suolo di Cap Caneveral, in Florida, per cominciare il suo viaggio verso la luna.
Se tutto andrà bene, ‘Bereshit’ sarà la più piccola (160 chili con il propellente) e meno costosa capsula ad atterrare sul satellite della terra.
E inserirà Israele tra le quattro superpotenze lunari insieme a Usa, Russia e Cina.
Nella sede delle Industrie Aerospaziali israeliane il premier Benyamin Netanyahu e la moglie Sarah hanno assistito, insieme a 500 impiegati e famiglie, allo storico lancio della navicella che a bordo porta una copia della Torah, il Vecchio Testamento ebraico.
“Questo – ha detto – è un momento di grande orgoglio.
Un grande passo per Israele e per la sua tecnologia”.