Pasqua (C) "Non è qui, è risorto"

Vangelo della veglia pasquale, Lc 24,1-12.
«Non è qui, è risorto»
Vennero per il corpo e non lo trovarono. Maria di Magdala, Giovanna, Maria di Giacomo e le altre donne, dopo aver preparato gli aromi profumati e dopo aver osservato il riposo del sabato (Lc 23, 56), si recarono al sepolcro per ungere il corpo di Gesù (Lc 24,1). Si incamminarono per compiere un umile gesto di misericordia rivolto a chi non è più in vita. Il loro unguento non era «olio di esultanza» (Sal 45,8). Eppure fu proprio la volontà di compiere al mattino presto un atto di pietà rivolto a un cadavere a metterle nelle condizioni di udire le parole pronunciate dai due uomini in abiti sfolgoranti: «Perché cercate tra i morti colui che è vivo?» (Lc 24,5). Le donne divennero le prime stupefatte testimoni dell'annuncio della resurrezione; lo diventarono perché, appena fu loro concesso, andarono al sepolcro a cercare un corpo che non trovarono. Non videro il Risorto, udirono solo una voce: «Non è qui, è risorto» (Lc 24, 6...

Leggi tutto l'articolo