Passionisti. Cinquantanni della Parrocchia San Giuseppe Artigiano in Mondragone (Ce)

Giubileo di 50 anni della Parrocchia San Giuseppe Artigiano  di padre Antonio Rungi  Il prossimo luglio 2014 ricorrono 50 anni dall'istituzione della Parrocchia San Giuseppe Artigiano, costituita, fin dalla sua nascita, nel convento dei padri passionisti di Mondragone, voluta espressamente dall’allora vescovo della Diocesi di Sessa Aurunca, monsignor Vittorio Maria Costantini e che ancora oggi funziona presso la nostra struttura conventuale.
Parrocchia sostenuta anche dai Vescovi Raffaele Nogaro, Agostino Superbo e Antonio Napoletano.
L’istituzione della parrocchia si rese necessario in seguito al boom edilizio della zona nord di Mondragone, in direzione Roma e del crescente turismo di massa, che incominciava a far capolino anche a Mondragone, divenuta una città balneare appetibile, in seguito all’apertura della Statale Domiziana.
Per 47 anni la parrocchia è stata guidata pastoralmente dai passionisti della Provincia religiosa dell’Addolorata che comprende il Basso Lazio e la Campania.
La parrocchia fu accettata dall’allora superiore provinciale, padre Sebastiano Cerrone e conservata dai superiori provinciali che si sono succeduti nel tempo: padre Pancrazio Scanzano, padre Armando Ciciarelli, padre Leone Russo, padre Valente Schiavone, padre Stanislo Renzi, padre Giuseppe Comparelli, padre Ludovico Izzo, padre Giovanni Cipriani, padre Antonio Rungi, padre Enzo Del Brocco.
Dal settembre 2011 la parrocchia è retta temporaneamente dai padri passionisti del Congo, in quanto i Passionisti italiani della Provincia religiosa dell'Addolorata, con sede legale e canonica in Napoli, decisero, nel capitolo del marzo 2011, di concentrarsi, comunitariamente e pastoralmente, su alcuni dei 12 conventi appartenenti alla Provincia.
Per cui il provinciale del tempo, Enzo del Brocco, successivamente decise di affidare la guida della parrocchia alla Vice-provincia passionista del Congo, che tuttora la gestisce, con due religiosi.
Da tre anni, infatti, la parrocchia è guidata dai passionisti congolesi, che, come in altre realtà diocesane, sono a servizio temporaneo di tali istituzioni, in mancanza di sacerdoti e vocazioni.
Attualmente sono padre Bernard e Aime i due padri passionisti a servizio della parrocchia di San Giuseppe, i quali si avvalgono di altri confratelli, passionisti e non, nell’attività pastorale, soprattutto di fine settimana.
La comunità passionista fu insediata ufficialmente nel 1970 e la prima comunità stabile si ebbe nel 1971.
Nel 1962 fu avviato il Convitto San Giuseppe che accoglieva oltre 100 [...]

Leggi tutto l'articolo