Pasta al forno con ragù di pesce

.
Ingredienti per 4 persone  320 gr.
di pasta corta (maccheroni, penne), 1 mozzarella a cubetti, burro, fumetto di pesce o acqua calda q.b., abbondante acqua e sale grosso per la cottura della pasta.
Per il ragù: 250-300 gr.
di pesce (merluzzo, branzino, ecc., io ho usato sgombro avanzato).
Soffritto di cipolla, carota, sedamo, prezzemolo, olio, sale e pepe, polpa di pomodoro.
Per la salsa Béchamel 250 ml.
di latte, 30 gr.
farina, 50 gr.
di burro, noce moscata e sale q.b.
Preparazione Preparare il ragù: Lessate il pesce e ricavate i filetti che poi sminuzzerete (io, però ho usato sgombro cucinato alla brace e avanzato.
In una padella capace soffriggete nell’olio la cipolla, la carota e il sedano tritati.
.
.
.
.
Quando le verdure prenderanno colore aggiungete il pesce a pezzetti e fatelo insaporire; condite con il sale e il pepe.
Versate il pomodoro, mescolate e unite prezzemolo tritato e fumetto di pesce se lo avete (oppure acqua calda), quanto ne occorre.
Cuocete il ragù per 30 minuti circa; mettetene un po’ da parte.
Preparate la salsa Béchamel.
Lessate al dente la pasta in abbondante acqua salata, scolatela e conditela con la béchamel e la mozzarella.
Travasate quindi il tutto nella padella con il sugo.
Fate saltare la pasta o mescolate delicatamente.
Aggiustate di sale e mescolate nuovamente.
.
.
.
.
Ungete con il burro una pirofila e versatevi il composto di pasta e ragù di pesce.
Coprite la superficie con il ragù tenuto da parte.
Mettete in forno già caldo a 200 gradi per 20-30 minuti circa, fino a quando la superficie sarà ben dorata.
Fate riposare qualche istante prima di servire.
Variante   Mi chiede MILENA un consiglio: «In questa ricetta si può evitare la besciamella e la mozzarella? Perché ho pensato di mettere direttamente nella padella la pasta cotta al dente poi mescolarla bene con il sugo di ragù e metterla infine nella pirofila condita in precedenza con un po’ di olio, aggiungendo un po’ di pangrattato.
Così facendo,verrebbe buona lo stesso? Aspetto il consiglio.» Io penso proprio di sì, perchè così facendo l’amido rilasciato dalla pasta formerà un addensante che sostituirà degnamente la besciamella.
Anzi ti ringrazio e aggiungo la tua variante alla ricetta.
Grazie della visita.
Ciao Vino I consigli di vapjazz-Cookaround: In gastronomia credo si possa definire pesce tutto ciò che vive nel mare: è quindi evidente che ci troviamo davanti ad una varietà di cibi molto grande, che si differenzia a seconda del contenuto in grasso, dei tempi e modi di cottura.
Per i pesci [...]

Leggi tutto l'articolo