Pasubio

Pasubio
Una poesia di Robert Skorpil
Morto.Lacerato.Smembrato. Mamma,cosa ne dici? Il figlio ti hanno preso! Tu non lo vedrai mai più. Neppure il suo cadavere. Forse oggi riceverai una lettera: "Sono sano, sto bene". Poter piangere, gridare, urlare! Più non posso mandare giù tutto ciò, non ci riesco più! Più non posso stare qui seduto tranquillo! Tutto finisce. Tutto ha un limite. Lanciarsi con la testa contro questa roccia, fino a stramazzare al suolo, fino a perdere conoscenza.
Traduzione dall'originale in tedesco da:www.cimeetrincee.it
www.vallarsa.com
>
Indice
>
Arte e Cultura
> Pasubio

Leggi tutto l'articolo