"Pato come Kakà? Andiamoci piano..."

Il puzzle Milan deve essere completato e Carlo Ancelotti vuole solo un ultimo tassello, che non dovrebbe essere quello della nuova stella brasiliana Pato.
Al tecnico rossonero piace il fantasista del Internacional di Porto Alegre.
Ma fino a un certo punto.
"Pato è un ragazzo giovane, molto giovane, non piace solo a noi ma a tante grandi squadre.
Se è il nuovo Kakà? Andiamoci piano...".
Così Carlo Ancelotti, intervistato da Sky davanti alla sede del Milan, ha risposto a una domanda sull'eventuale arrivo in rossonero del giovane talento brasiliano dell'Internacional de Porto Alegre. Ancora Ancelotti: "Eto'o è un giocatore molto importante.
Se arriva qualcuno sarà comunque un attaccante.
In difesa e a centrocampo siamo a posto".
  Dopo i tanti dubbi legati al suo futuro, pare che Alberto Gilardino sia invece destinato a continuare la sua esperienza in maglia rossonera.
Anche perchè il grande colpo in attacco del Milan tarda ad arrivare e la Juventus ha confermato Trezeguet: quindi altre ipotesi rimangono difficili da percorrere.
"Alberto sta bene al Milan - ha spiegato il suo agente Claudio Sclosa - noi rimaniamo alla parola della società secondo la quale il giocatore non è in vendita.
Poi nel mercato può succedere di tutto, si sa.
Tuttavia, proprio per la fiducia mostrata ad Alberto, non è stato sondato il terreno con nessuno: nemmeno con la Juve, anche prima della riconferma di Trezeguet".  

Leggi tutto l'articolo