Patto salva-migranti da Comuni bolognesi

(ANSA) – BOLOGNA, 12 FEB – Un accordo per andare oltre le prescrizioni fissate dal Decreto Sicurezza del Governo, una sorta di patto ‘salva-migranti’.
È stato firmato nel Bolognese tra i sindaci dell’Unione Valli del Reno, Lavino e Samoggia, (un territorio di circa 120mila persone) e Cgil, Cisl Uil.
I punti principali, riporta la stampa locale, prevedono la costituzione di un albo per l’iscrizione anagrafica di tutti i richiedenti asilo, la garanzia per questi ultimi di accedere a corsi di formazione professionale e l’apertura di un dialogo con soggetti privati per permettere ai migranti l’apertura di un conto corrente anche con il solo permesso di soggiorno.