Paura di morire...

Oggi 29 novembre,sono sveglia da poco,colpa della valeriana che mi fa dormire troppo se la prendo tardi la sera,cielo cupo,grigio ma senza nuvoloni minacciosi,ho fatto la mia bella colazione con spremuta di arance di sicilia (buonissime), caffè e biscotti rigorosamente "6 cereali di misura".....e ora nonostante il mio buon umore (forse proprio per questo lo faccio adesso) vi parlo della mia paura di morire!!!! Questa paura sopraggiunge, spesso, prima di andare a dormire, perchè legata a quella "morte temporanea" come assenza di sè che è il sonno...Non riesco ad accettare, o meglio, a convivere con l'idea che un giorno tutto finirà ed io non esisterò più....tutto quello che costruiamo durante il percorso della vita lo si vede svanire in un attimo...la cosa che mi strugge di più è l'immobilità...tutto fermo...niente più parole...niente più gesti....niente più risate...pianti.....emozioni....niente di niente!!! Però non voglio imparanoiarvi,così aggiungo un particolare per me molto importante,che in un certo senso mi aiuta a vincere questa fobia!!! Una bella notte di settembre romana,nella bellissima piazza di campo dei fiori, ero con il mio carissimo amico dottor Cecchini (ciaooooooooooooo Fedeeeeeeeee)...naturalmente immaginate io e lui insieme (almeno per chi ci conosce) vino e quant'altro si possa desiderare per una sbornia doc...dopo numerose cazzate non si sa perchè (anzi lo so,forse volevo il parere oltre che di un caro amico anche di uno psicologo laureato con 110 e lode)...gli svelo questa mia condizione e parlando parlando parlando non posso dimenticare le sue parole...non consolatorie ma realistiche, anche perchè che c'è di consolatorio nella morte!!!? Mi disse che la morte fa parte della vita, nel senso che ne è un aspetto fondamentale, imprescindibile.
La morte dà addirittura significato alla vita, poiché una vita senza morte non sarebbe umana o terrestre, non apparterrebbe neppure all'universo....Mi ha fatto capire che è inutile rimuginare e cercare disperatamente una motivazione a tutto ciò...bensì vivere consapevoli di questa impotenza!!! Vi giuro...ora quando la paura sopravviene mi faccio una bella risata cosciente che un giorno tutto finirà...ma con la grinta,che prima non avevo, di sfruttare ogni secondo della mia vita, con il motto NON RIMANDARE A DOMANI QUELLO CHE PUOI FARE OGGI!!!! Mi scuso se ho portato un velo di ansia e angoscia ma credo di non essere la sola ad avere questa inquietitudine...per questo EVVIVA LA VITA!!!!!

Leggi tutto l'articolo