Pauvre Pierrot

  Regista: Emile Reynaud   Anno: 1892   Pubblicato il 28 Ottobre 1892 assieme a “Le Clown et ses chiens” e “Un bon bock” è il primo film d’animazione e l’unico dei tre che non è andato perduto (lo stesso Reynaud, in un eccesso di disperazione, gettò cinque delle sue sette opere nella Senna).
Antecedente ai Lumiere e successivo soltanto agli esperimenti di Dickson ed Edison col Kinetoscopio, rappresenta il primo film a colori, il primo in cui si hanno fotogrammi dipinti e, soprattutto, il primo film con una trama.
Prendendo infatti spunto dalla commedia dell’arte italiana, amatissima in Francia, Reynaud racconta la piccola vicenda di Pierrot ed Arlecchino che si contendono Colombina.
Interessante notare come la prima trama del cinema sia di soggetto amoroso ed altrettanto interessante è notare come lo smaliziato e furbo Arlecchino abbia la meglio sul generoso, idealista, innamorato e non corrisposto Pierrot, che tristemente si ubriaca ed esce di scena.
Oggi il corto appare rudimentale, ingenuo e malfatto, ma lo struggimento di Pierrot rappresenta il primo, importantissimo, spunto poetico della storia del cinema.
  Voto: 7

Leggi tutto l'articolo