Pd, il giallo della candidatura di Renzi e scoppia la rivolta delle donne.«il congresso fatevelo da soli. Non abbiamo bisogno del capo di turno che ci legittimi, ne di uomini che non vedono al di là del loro pisello»

Pd, il giallo della candidatura di Renzi e scoppia la rivolta delle donne
Mancano cinque giorni dal termine entro cui presentare le candidature al congresso del Pd, e l'ennesimo ipotetico coup de theatre, scuote i Dem. Si tratta della voce, girata vorticosamente per tutto il giorno in Transatlantico, che Matteo Renzi stia valutando l'ipotesi di candidarsi al congresso, dopo giorni e giorni di indiscrezioni e altrettante voci di un nuovo movimento sotto la sua egida. Una voce che in queste ore destabilizza il dibattito interno, con il rischio - si ragiona - che si riconcretizzi un duello sul referendum pro o contro l'ex segretario.
L'interessato in serata scrive su Twitter: «Faccio il segretario, mi colpisce il fuoco amico. Mi dimetto e mi chiedono di stare in silenzio. Sto zitto e mi chiedono di parlare. Un giorno devo andarmene, un giorno fare il segretario. Ma possiamo parlare di politica anziché parlare tutti i giorni di me?». Graziano Delrio, parlando al Forum Ansa, lancia la pro...

Leggi tutto l'articolo